Perché Legna Perché Pellet

Perché scegliere il pellet o la legna

Perché Pellet

Il pellet è un prodotto naturale, ottenuto da lavorazioni attraverso le quali la segatura della lavorazione del legno, viene essicata e pressata in modo da ottenere piccoli cilindri di varia grandezza. Questa pressatura conferisce al pellet una densità energetica che equivale a circa il doppio di quella del legno. L’integrità dei pellets ottenuti con questa pressatura viene mantenuta attraverso la lignina, un legante naturalmente presente nel legno.

La bontà del pellet deriva dalla presenza di umidità residua minima che determina un elevato potere calorifico e ridotti valori di emissioni. Per garantire una buona combustione è necessario che il pellet sia conservato in luoghi asciutti. Attualmente il pellet è una delle biomasse più utilizzate. I motivi di questo largo utilizzo sono molti, ma prevalgono sicuramente: rispetto ambientale, risparmio energetico. Infatti, tramite i pellets si riutilizzano gli scarti della lavorazione del legno che in precedenza venivano smaltiti e le emissioni di CO2 sono nulle (praticamente equivalgono alla anidride carbonica che una pianta assorbe per produrre la stessa quantità di pellet). Inoltre il pellet brucia completamente con ceneri residue minime che possono essere utilizzare come fertilizzante in ambito agricolo e florovivaistico.

Elemento, non meno importate è dato dal fatto che il pellet è un combustibile ecologico ed è una fonte di energia rinnovabile, quindi trattasi di una valida alternativa alle tradizionali fonti energetiche per il riscaldamento. L’utilizzo del pellet è previsto per apparecchi di riscaldamento come stufe a pellet, caldaie per il riscaldamento centralizzato o nei teleriscaldamenti al posto del cippato.

Con le nostre caldaie di ultima generazione non ci sono limiti alle applicazioni tecniche, dal riscaldamento a pannello radiante a pavimento fino a termosifoni, aerotermi ed infiniti altri sistemi.

Perché Legna

La legna è una fonte rinnovabile che si rigenera in continuazione, con l’utilizzo razionale e sostenibile delle aree boschive essa è in grado di fornire un’immensa massa di energia che deriva in modo indiretto dal sole.

Con le nostre caldaie di ultima generazione non ci sono limiti alle applicazioni tecniche, dal riscaldamento a pannello radiante a pavimento fino a termosifoni, aerotermi ed infiniti altri sistemi.

Le nostre caldaie a legna sono Ecologiche in quanto:

  • le nuove gamme di caldaie come il modello “Hi-Tech” garantiscono una combustione ottimale e di conseguenza un minor inquinamento;
  • l’installazione di una caldaia a legna contrapposta ad un apparecchio a gas riduce sensibilmente le emissioni di gas ad effetto serra;
  • la lavorazione, il trasporto e lo stoccaggio del legname comportano una minaccia ambientale minima;
  • il combustibile aumenta specialmente se supportato da un progetto nazionale sostenibile; CO2 (anidride carbonica) neutrale: è risaputo che durante la combustione si libera esattamente la quantità di CO2 che la pianta filtra dall’aria durante la crescita, oppure che si formerebbe nel caso in cui la legna stessa venisse lasciata decomporre nel bosco.
La legna risulta essere inoltre Economica perché:
  • costi contenuti del combustibile;
  • trasporti più economici e meno inquinanti in quanto de distanze di trasporto sono inferiori a moltissimi altri combustibili;
  • grazie alla vendita della legna si effettua la pulizia del bosco e perciò si prevengono i parassiti.

Ma come deve essere la legna naturale per ottenere ottimi risultati?
Innanzitutto la legna deve essere secca, se unita alle moderne tecniche di combustione, si ottiene il minimo delle emissioni inquinanti e delle polveri sottili.

Ecco alcuni consigli importanti e determinanti:

  • utilizzare e bruciare esclusivamente legna naturale, non trattata e secca con un’umidità massima del 20%, che può corrispondere a 2 anni di essiccatura di legna già tagliata nel formato corretto;
  • preferire sempre legnami duri come il faggio oppure la quercia;
  • usare legna nella pezzatura giusta e non in formati eccessivamente grandi così da ottimizzare la discesa della legna in camera di combustione ed evitare la formazione di “ponti”;
  • eseguire una carica di legna ed evitare di aprire nuovamente la bocca di carico, l’interruzione della gassificazione abbassa la temperatura della caldaia e riduce il rendimento della macchia;
  • Utilizzare legna spaccata nel formato indicato dal modello di caldaia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>